NEWS DAL MONDO
MERCOLEDÌ 21 GENNAIO 2015 10:35 « Indietro
'CI SI PUÒ SENTIRE OK A PRESCINDERE DAI RISULTATI'

"Crescita personale tra desiderio e accettazione, come godersi il percorso". È il titolo del nuovo libro di Elvino Miali, medico pugliese, psicoterapeuta e supervisore presso l'A.S.P.I.C. di Mestre (VE).
Elvino Miali da oltre vent'anni si occupa di benessere psicologico integrando, nella sua pratica clinica, vari modelli psicoterapeutici come  la Terapia centrata sul cliente, la Gestalt, la PNL e l'EMDR.
Cambiamento, accoglienza e accettazione – sostiene Miali - spesso sono intesi in opposizione tra loro: se io mi accetto perché mai dovrei cambiare? E se invece voglio cambiare è perché non mi accetto. Secondo me l'importanza – continua il medico - sta nel non cadere nella trappola del "Sarò felice ad ogni costo". "Per questo, come scrivo nel mio libro, importante è curare le emozioni positive del presente così come due aspetti fondamentali: l'accettazione e  la gratitudine verso ciò che abbiamo e verso le persone che ci sono intorno. Noi siamo sempre il risultato oltre che dei nostri sforzi anche del contributo di persone e circostanze che agiscono direttamente e indirettamente con noi. Un contributo utile al nostro modo di fare, per esempio, sarebbe quello di non  dare tutto per scontato".
Miali nel suo libro analizza anche la figura del critico anteriore. “È quella voce interiore o quell'Io Giudicante – afferma Miali - che pretende da noi la perfezione subito. Ho dedicato un intero capitolo al Critico Interiore. La soluzione non è eliminarlo ma riuscire a creare con lui un'alleanza".
Dunque, per lo psicoterapeuta accettare ed accogliere anche i risultati parziali è già un obiettivo. "Può sembrare una banalità ma se una persona decide di dimagrire dieci chili raggiungerà comunque uno stato di benessere, godendo dei cinque chili persi e accettando quelli che non ha perso".

 Elvira Zammarano


infotel: 080.5237410