NEWS DAL MONDO
LUNEDÌ 15 SETTEMBRE 2014 13:07 « Indietro
CURIOSITA' DALLA 78^ EDIZIONE DELLA FIERA DEL LEVANTE

La 78^ edizione della Fiera del Levante porta con se una ventata di novità e curiosità imperdibili. Tra gli oggetti di culto di questo 2014, la stampante in tre dimensioni è sicuramente il più richiesto. Lo hanno capito bene tre giovani donne, architetti pugliesi, che progettano e producono oggetti di design grazie all’uso della stampante 3D. E nello spazio Ottagono del padiglione 152, della Regione Puglia, sono tanti i visitatori affascinati dalle spiegazioni di Graziana Cito, Nicoletta Guarini e Annalisa Manicone. Le tre giovani architetti di Noci, Fasano e Altamura, con sede di lavoro a Valenzano presso InnovaPuglia, hanno avuto accesso a un finanziamento partecipando a un bando nazionale, Culturability e hanno formato a febbraio scorso una start up “ADDLab”  che si occupa di produzione di oggetti di design. In particolare le tre professioniste sono promotrici di un “Laboratorio dal Basso” sulla stampa in 3D, promosso dalla Regione Puglia. A loro si rivolgono un po’ tutti, dalla casalinga che vuole realizzare un particolare bicchiere o piatto o utensile domestico, allo studio di progettazione o di design che vuole sperimentare o che ha bisogno di trovare un oggetto introvabile, ormai fuori produzione, o anche desiderano personalizzare un oggetto già esistente. “Siamo una start up che si occupa di design con attitudine alle nuove tecnologie – sottolinea Graziana Cito -  quindi stampa in 3d e progettazione parametrica. Partecipando a un bando abbiamo avuto la possibilità di comprare queste stampanti  e mettere su un servizio di service. La stampante ti dà la possibilità di  realizzare qualcosa che hai in testa o di personalizzare qualcosa che già esiste. La dimensione dei prodotti dipende dal tipo di stampante perché ogni stampante ha un’area di stampa ben definita. Più sono grandi più sono costose, quelle che abbiamo noi sono da ufficio con dimensioni che si possono inscrivere in un cubo di 30 centimetri di lato”. Parallela a questa innovazione, sempre più in voga l’arte del Cake Design. Il 16 settembre 2014 il "Levante Cake and Cooking Show" si veste di integrazione con la demo in LIS organizzata da Italian Cupcakes in collaborazione con l’associazione di volontariato Deafbook Italia. Domani pomeriggio alle 18 un laboratorio tenuto dalla docente Patrizia D’Amelio, master certificate PME, mostrerà come usare gli attrezzi e i materiali per ottenere decorazioni semplici e via via più complesse. Cake design in LIS” è l'unico evento dedicato all'affascinante mondo del Cake Design & Sugar Art accessibile ai cake designer sordi emergenti e agli appassionati del settore. Coloro i quali vorranno proseguire il proprio percorso di studio potranno farlo presso la scuola di Italian Cupcakes che, sempre in collaborazione con l’associazione Deafbook Italia ha progettato un percorso formativo dedicato alle persone sorde. L’evento presso il Salone ed il corso fanno parte del progetto A.L.A. che ha lo scopo di rendere accessibili corsi di formazione professionale e non, a persone sorde, attraverso l’inserimento in classe di un interprete Lingua dei Segni Italiana.


infotel: 080.5237410