Luca Turi News dal sito lucaturi.it http://www.lucaturi.it/ it <![CDATA[BARI CONTROLLI STRAORDINARI DELLA POLIZIA LOCALE SU SPIAGGE E LIDI BALNEARI]]>

Giornate di controlli sulle spiagge comunali e negli stabilimenti balneari oggi e nei prossimi giorni della Polizia Locale di Bari con le.

Sotto l’occhio d’ingrandimento, da parte degli agenti della Polizia Locale di Bari, il rispetto dell'ordinanza balneare regionale e il rispetto della legge regionale sugli animali di affezione e le aree a loro destinate nei lidi ove è consentito l'accesso.

Gli agenti, comandati dal Gen. Michele Palumbo, sono stati affiancati dalle Guardie zoofile della Città metropolitana di Bari.

Nello specifico sono stati controllati 5 lidi cittadini sul litorale nord barese, dove non sono state accertate violazioni di rilievo.

Sul fronte dei controlli sulla velocità dei veicoli in transito nell'abitato con l'uso del telelaser, invece, sono 9 le violazioni accertate tutte relative al superamento del limite massimo di velocità previsto per il tratto di strada monitorato di non oltre 10 km/h e quindi sanzionati amministrativamente e con decurtazione punti dalla patente di guida.

]]>
<![CDATA[BARI VIGILIA DI FERRAGOSTO SPIAGGIE VUOTE PER IL MALTEMPO E TANTI TURISTI IN CITTA ]]>

Pioggia e tempo incerto hanno caratterizzato la vigilia di ferragosto sulla città di Bari. Sulla spiaggia di Pane e Pomodoro a causa del divieto di balneazione, cittadini e turisti troveranno le transenne anche nella giornata di domani. Tanti, comunque, i turisti nella zona della città vecchia che trovano molto interessante passeggiare per le vie e vicoletti che la compongono.

]]>
<![CDATA[CONTROLLI CON TELELASER A BARI 13 MULTE ]]>

Le multe sono 13, in poco più di una mattinata. Questo il bilancio dei controlli scattati da parte della polizia locale che ha utilizzato il telelaser. Ben 11 multe sono per superamento dei limiti di velocità, contestate nella zona di Pane e pomodoro, via Bruno Buozzi e il lungomare di Crollalanza. Le altre due per aver superato la linea continua sull’asfalto e per mancata revisione. Il rafforzamento dei controlli è scattato a Bari dopo il terzo investimento di un pedone sulle strisce pedonali nel giro di 15 giorni.

]]>
<![CDATA[FOGGIA PREGIUDICATO UCCISO NEL PARCHEGGIO DI UN LIDO A LESINA ]]>

Un uomo è stato ucciso all'ingresso di uno stabilimento nel Foggiano, a Marina di Lesina, con colpi di arma da fuoco. A quanto si apprende la sparatoria è avvenuta tra i bagnanti che in quel momento stavano raggiungendo le spiagge.

La vittima, Maurizio Cologno, 52 anni, era di San Severo, aveva precedenti penali e faceva il parcheggiatore abusivo.

 

Le indagini sono condotte dai carabinieri. "Abbiamo sentito le urla e poi abbiamo visto una persona accasciata a terra. E' successo tutto in pochi istanti, non sappiamo nient'altro", dice chi c'era. 

Il legale del titolare del lido di Marina di Lesina fuori dal quale oggi si è consumato il delitto, sottolinea che l'agguato "si è consumato al di fuori dell'attività balneare, pertanto, a distanza considerevole dalla spiaggia". E aggiunge che "la vittima dell'agguato non ricopriva alcun ruolo men che meno quello di parcheggiatore abusivo atteso che il parcheggio della struttura è da sempre con accesso libero e gratuito a tutti". 

Al momento gli investigatori escludono legami con la criminalità organizzata nell'omicidio. I carabinieri stanno conducendo le indagini anche con l'ausilio delle immagini delle telecamere di videosorveglianza dalle quali potrebbe emergere anche la presenza di testimoni utili a ricostruire la dinamica dell'accaduto e individuare il responsabile. 

"Oggi registriamo l'ennesimo omicidio nella provincia di Foggia dall'inizio dell'anno, a Marina di Lesina, per di più commesso nel parcheggio di un lido in pieno giorno. Lo Stato deve dare quelle risposte che chiediamo da tempo per una maggiore sicurezza sul territorio. Serve un intervento deciso e serve adesso: non possiamo aspettare". Lo scrive in una nota l'assessora al Welfare della Regione Puglia, Rosa Barone, dopo l'omicidio di un 52enne nel Foggiano.

"Occorre - prosegue - una maggiore presenza delle forze dell'ordine, che ringraziamo per l'immenso lavoro che svolgono, ma vanno potenziate. Continuiamo a chiedere l'istituzione a Foggia delle sezioni distaccate di Corte d'Appello, DDA e Tribunale per i minorenni e almeno un altro Tribunale nella provincia per garantire una maggiore sicurezza ai cittadini". "Quello che sta accadendo - conclude - è di una gravità senza precedenti: servono provvedimenti urgenti".

]]>
<![CDATA[MALTEMPO IN PUGLIA INGENTI DANNI ALL AGRICOLTURA]]>

 "Anno nero per l'agricoltura pugliese", con i danni della siccità aggravati dal maltempo delle ultime ore e "perdite per oltre 200 milioni di euro".

Lo denuncia Coldiretti Puglia. Secondo il monitoraggio di Coldiretti "il maltempo con bombe d'acqua, nubifragi, grandinate e precipitazioni violente si è abbattuto a macchia di leopardo su città e campagne distruggendo interi raccolti, di frutta e verdura, vigneti, oliveti, con le aziende agricole e gli agriturismi in black out per i fulmini che hanno colpito gli impianti elettrici, lasciando le strutture isolate".

"Il maltempo - evidenzia Coldiretti - si abbatte su terreni secchi per la siccità che non riescono ad assorbire l'acqua", ricordando che "sono 230 i comuni in Puglia a rischio idrogeologico con pericolo di frane e smottamenti secondo dati Ispra". Secondo la Coldiretti regionali "i cambiamenti climatici provocano danni perché colpiscono un territorio reso più fragile dalla cementificazione e dall'abbandono che ha ridotto la superficie agricola utilizzabile": "risultano 'mangiati' 158.695 ettari in Puglia, dove nel 2021 sono andati persi altri 500 ettari di campagne".

"Di fronte alla tropicalizzazione del clima - conclude l'organizzazione - occorre ridurre il consumo di suolo e organizzarsi per raccogliere l'acqua nei periodi più piovosi per renderla disponibile nei momenti di difficoltà. Per questo sono necessari interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque con le opere infrastrutturali, potenziando la rete di invasi sui territori, creando bacini e utilizzando anche le ex cave per raccogliere l'acqua piovana in modo da gestirne l'utilizzo quando serve". 

]]>
<![CDATA[MALTEMPO E PIOGGIA A BARI SCATTA NUOVAMENTE IL DIVIETO DI BALNEAZIONE A PANE E POMODORO ]]>

Scatta nuovamente il divieto di balneazione a Pane e Pomodoro. Come già accaduto a fine luglio, sarà un weekend senza bagni sulla spiaggia cittadina. Come accade in occasione di ogni forte pioggia, anche il temporale che nel tardo pomeriggio  di ieri ha interessato la città ha fatto tracimare la condotta Matteotti, provocando lo sversamento delle acque nere in mare e facendo scattare quindi, come comunicato dalla Polizia locale, il provvedimento di stop alla balneazione, in attesa delle analisi che, come di consueto, saranno eseguite dall'Arpa.

 

]]>
<![CDATA[BARI E BAT ATTIVIT ISPETTIVA DEI NAS NELL AMBITO DELL OPERAZIONE ESTATE TRANQUILLA 2022 ]]>

Nell’ambito di servizi predisposti in campo nazionale, i Carabinieri del NAS di Bari hanno svolto complessivamente 68 attività ispettive nei settori d’intervento, quali gli stabilimenti balneari, i posti di ristoro autostradali e grandi vie di comunicazione, i traghetti turistici, la ristorazione presso porti, aeroporti e stazioni ferroviarie, la produzione e vendita di gelato, gli agriturismi e i centri di benessere e termali. Sono risultate non in regola 32 strutture.

Nel complesso, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo Kg. 2.105 di alimenti vari, pari ad un valore di € 53.700, mentre 33 titolari di strutture ricettive sono stati segnalati alle competenti autorità sanitarie e amministrative.

Nei confronti di costoro, inoltre, sono state comminate 53 sanzioni amministrative per un valore complessivo di € 52.740. A carico di un esercizio di ristorazione, operante all’interno di un’area di servizio autostradale, è stato adottato un provvedimento di sospensione dell’attività.

]]>
<![CDATA[INAUGURATA LA NUOVA SALA MARANO NELL IVE DI GIOVINAZZO]]>

È stata inaugurata domenica 7 agosto la nuova Sala Marano all'interno dell'Istituto Vittorio Emanuele II a Giovinazzo. Un altro tassello nell'importante opera di restauro di un immobile che necessita di tantissimi interventi.

Padrone di casa è stato il delegato metropolitano all'immobile, Nicola De Matteo, che ha ricevuto nell'ex convitto gli assessori Alfonso Arbore e Cristina Piscitelli, la deputata pentastellata, Francesca Galizia, e due ospiti a sorpresa, quali i ballerini e coreografi Garrison Rochelle e Raffaele Paganini, impegnati in una manifestazione in piazza.

L'occasione per l'inaugurazione è stata data dal vernissage per la mostra di Pino Potenzieri Pace, scultore che piega il ferro ed altri materiali alla sua arte che guarda al riuso.

]]>
<![CDATA[AGGRESSIONE AL PARCO ROSSANI DASPO URBANO PER 3 MINORENNI NON POTRANNO ACCEDERE AI LOCALI DI CARRASSI PER 6 MESI]]>

 A partire da Martedì 9 agosto, dalle ore 20.00 alle 03.00, i destinatari del provvedimento (DACUR) del Questore di Bari, tre minorenni, non potranno per 6 mesi accedere agli esercizi pubblici ed ai locali di pubblico trattenimento del quartiere Carrassi di Bari, nel perimetro compreso tra via Benedetto Croce, via Capruzzi, via Giulio Petroni e via Papa Giovanni XXIII, compreso il Parco Rossani, e non potranno stazionare nelle immediate vicinanze dei medesimi esercizi pubblici e locali di pubblico trattenimento. I provvedimenti amministrativi, che hanno natura di tutela preventiva, sono stati possibili grazie alla tempestiva attività d’indagine dei poliziotti del Commissariato di P.S. Bari Nuova Carrassi in occasione dell’episodio di aggressione avvenuto il 3 luglio, all’interno del Parco Rossani, nei confronti di un ragazzo ed una ragazza. Nella circostanza le vittime furono costrette a ricorrere alle cure dei sanitari del 118 avendo riportato delle lesioni.

Le misure mirano alla vivibilità, al decoro delle aree urbane, perseguendo l’eliminazione dei fattori di marginalità e di esclusione sociale, nonché la prevenzione della criminalità, con particolare riguardo a quella di tipo predatorio.

]]>
<![CDATA[GDF LECCE SEQUESTRATI OLTRE 80 000 ARTICOLI CONTRAFFATTI]]>

I finanzieri del Comando Provinciale di Lecce hanno sottoposto a sequestro oltre 80.000 articoli verosimilmente contraffatti, ovvero privi dei requisiti di sicurezza.

In particolare, nel corso di specifiche attività a contrasto dell’abusivismo commerciale, della contraffazione marchi e delle violazioni in tema di sicurezza dei prodotti, i finanzieri del Gruppo di Lecce e della Compagnia di Otranto hanno individuato nel capoluogo leccese due esercizi commerciali, al cui interno erano esposti per la vendita articoli, risultati, per foggia e segni distintivi, riproduzioni di prodotti particolarmente richiesti di un noto brand come “AirPods”, nonché peluche e giocattoli riproducenti famosi personaggi Disney, Super Mario Bros, Pokemon e Avengers ed altri ancora.

E’ stato appurato, inoltre, che presso i citati punti vendita si rifornivano anche ambulanti locali, per i quali sono stati avviati opportuni approfondimenti investigativi, stante, altresì, l’assenza di documentazione commerciale comprovante l’acquisto e la provenienza della merce.

Alla luce degli elementi acquisiti si è pertanto proceduto al sequestro dei beni, dal valore commerciale stimato di circa 2 milioni euro e alla denuncia dei titolari degli esercizi commerciali alla Procura della Repubblica di Lecce per i reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e di ricettazione.

L’operazione testimonia la costante attenzione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce nella prevenzione e repressione del commercio di prodotti non originali o comunque di illecita provenienza, al fine di minimizzare le conseguenze dannose, non solo per il mercato e le imprese sane, sottraendo opportunità e lavoro alle imprese che rispettano le regole, ma anche per la salute dei consumatori, esposti a prodotti privi di ogni garanzia di sicurezza e qualità.

]]>