EVENTI
In occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, il palazzo della Provincia di Bari è stato illuminato di verde, bianco e rosso. La cerimonia di accensione è avvenuta un quarto d'ora prima delle 19 alla persenza delle autorità provinciali. Contemporaneamente sono state diffuse le note dell'Inno di Mameli.

Lo scrittore campano Roberto Saviano è stato ospite della Libreria Feltrinelli di Bari ieri sera, per la presentazione del suo ultimo libro “Vieni via con me”. Si tratta di un volume che prende spunto dall’esperienza dell’omonima trasmissione Rai,condotta da Saviano con Fabio Fazio. Una Feltrinelli blindata ha stentato a contenere la folla di gente accorsa per assistere alla presentazione. Nell’occasione l’isolato della libreria è stato chiuso al traffico ed è stato predisposto un cordone di Forze di Polizia che hanno circondato lo stabile: si poteva entrare uno per volta e sistemarsi in modo ordinato fino ad esaurimento dei posti. In tanti non sono riusciti ad entrare ed hanno seguito il dibattito su un maxi schermo allestito all’esterno. Pochi minuti dopo le 21 Roberto Saviano è finalmente comparso da una porticina, accompagnato dall’editore Carlo Feltrinelli. Una vera e propria standing ovation ha accolto lo scrittore che ha subito parlato della Puglia, rivelando che in due occasioni si è rifugiato nella nostra Regione in passato. Nel corso della serata si sono toccati vari temi, dalla mafia alla politica. Si sono ricordate le vittime della mafia come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e Anna Politoskaja. Dopo il dibattito Saviano si è intrattenuto fino a notte inoltrata a firmare autografi.

Si terrà questa mattina presso il Palazzo Dogana a Foggia la conferenza stampa di presentazione della “30^ Sagra del maiale di Faeto” meglio conosciuta come “Fète de lu cajùnne”. La sagra si terrà domenica 6 febbraio con un calendario ricco di eventi. Alle 9.30 è prevista la partenza del 1° Torneo “Faeto d’Amare” che si svolgerà nel suggestivo scenario del Bosco di Faeto, sito unico per la ricchezza di fauna e flora appenninica. Si tratta dell’unica tappa nella provincia di Foggia della gara regionale di corsa campestre. Per favorire gli spostamenti sarà garantito un servizio di bus navetta dal Villaggio turistico San Leonardo a Faeto – Bosco comunale ogni 30 minuti. Alle 11.30 sarà effettuata la depilazione del pregiato maiale nero di Faeto a cura degli esperi dell’allevamento del maiale nero – salumificio Moreno. Alle 15.30 sarà distribuito il tipico piatto della cucina francoprovenzale composto da soffritto “suffrì” e da pane unto “panùnte”, a base di parti povere del maiale, patate e peperoni sottaceto, accompagnato da pane dorato nel grasso di maiale e da un buon bicchiere di vino rosso di Troia. Alle 17.00 verrà quindi effettuata la “Grande estrazione della lotteria della 30^ sagra del maiale di Faeto” che vedrà come madrina il volto noto del Tg Norba, la bellissima Daniela Mazzacane, che estrarrà il biglietto vincente. Il primo premio è un maiale nero intero ma ci sono in palio altri 21 premi tra cui un prosciutto intero, caciocavallo, vino, 15 pranzi completi in ristoranti locali, buoni consumazione e buoni colazione. La serata proseguirà poi con danze e animazione.

E’stata presentata ieri sera nella consueta cornice di Villa Romanazzi Carducci la settima edizione della “Guida ai vini di Puglia” edita dalla Gazzetta del Mezzogiorno. All’incontro hanno partecipato numerosi produttori, sommelier, appassionati di vino e non che hanno potuto trascorrere una serata piacevole tra divertimento, informazione e degustazioni. Il divertimento e l’informazione sono stati garantiti da due presentatori d’eccezione: il comico Uccio De Santis e la splendida Nicoletta Virgintino. La Guida 2011 conta 296 pagine con oltre 158 aziende e 1000 etichette menzionate. Il volume, in vendita da sabato prossimo, segnala le 25 eccellenze pugliesi, votate da una commissione di esperti. I migliori sono stati premiati con il massimo del punteggio, ovvero il simbolo della bottiglia colorata con cinque tacche. Presenti il presidente Edisud Giuseppe Lobuono, l’editore Edisud Domenico Ciancio Sanfilippo, il direttore della Gazzetta Carlo Bollino, il direttore responsabile Giuseppe De Tomaso ed il consigliere delegato dell’Edisud Giuseppe Ursino. Ha rappresentato il Consiglio Regionale della Puglia il presidente Onofrio Introna, l’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione è stato rappresentato dalla dottoressa Angelica Anglani, l’assessorato all’Agricoltura della Provincia di Bari è stato rappresentato dall’assessore Francesco Caputo mentre il Comune di Bari è stato rappresentato dal vice sindaco Alfonso Pisicchio. Nel corso della serata sono state premiati i produttori delle eccellenze di Puglia. La grande novità di quest’anno è la “Guida ai vini di Basilicata” che sarà presentata a Matera sabato 18 dicembre. VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA http://www.lucaturi.it/galleria/guidavini/

Questa mattina, presso il Comando Provinciale Carabinieri di Bari, si è svolta la cerimonia di presentazione del Calendario Storico e dell’Agenda Storica 2011 dell'Arma dei Carabinieri, le cui tavole ripercorrono i momenti più significativi per l’Istituzione nei suoi primi 50 anni di storia. Inizia, con l’attuale edizione, un percorso che terminerà nel 2014, anno in cui si celebreranno i 200 anni dalla Fondazione dell’Arma, con un duplice obiettivo: proiettare l’Arma verso il suo terzo secolo di vita e rievocare l’importanza delle tradizioni e dei valori che, allora come ora, animano - tutti i giorni - l’azione dei Carabinieri. Il notevole interesse da parte del cittadino verso il Calendario Storico dell’Arma, oggi giunto a una tiratura di 1.350.000 copie, di cui 8.000 in lingue straniere (inglese, francese, spagnolo e tedesco), è indice sia dell’affetto e della vicinanza di cui gode la Benemerita, sia della profondità di significato dei suoi contenuti, che ne fanno un oggetto apprezzato, ambito e presente tanto nelle abitazioni quanto nei luoghi di lavoro, quasi a testimonianza del fatto che “in ogni famiglia c’è un Carabiniere”. Il Calendario, attraverso il richiamo a intramontabili valori e semplici, eroici gesti quotidiani durante il servizio, raffigura momenti di vita in cui, ancora oggi, ogni Carabiniere si identifica, operi esso in Italia o all'estero, in una grande città o in un piccolo paese, al nord o al sud, in zona montana o in quella marina. Nato nel 1928, dopo l’interruzione post-bellica dal 1945 al 1949, la pubblicazione del Calendario, giunta alla sua 78^ edizione, venne ripresa regolarmente nel 1950 e da allora è stata puntuale interprete, con le sue tavole, delle vicende dell’Arma e, attraverso di essa, della storia d’Italia, che nel 2011 celebrerà i suoi 150 anni. A sottolineare questo binomio, sulla copertina del Calendario Storico 2011 figura il logo del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, le “tre bandiere tricolori” che sventolano a rappresentare i tre giubilei del 1911, 1961 e 2011, in un collegamento ideale tra le generazioni. Le artistiche tavole dell’edizione 2011 del Calendario Storico, riproposte anche sull’Agenda e realizzate dal Maestro Luciano Jacus, sono state presentate al pubblico dal Comandante Provinciale interinale di Bari, Ten. Col. Umberto Diaferia. Le immagini e i testi che accompagnano il lettore nei mesi del 2011 raccontano il percorso - “etico e storico” - attraverso il quale l’Arma, con abnegazione e sacrificio, ha progressivamente esteso il suo servizio sul territorio del Regno di Sardegna, “divenendo punto di riferimento per le popolazioni e per le Istituzioni, dando vita - sottolinea il Comandante Generale nella Prefazione - a un legame profondo che ha fatto dell’uniforme dei Carabinieri l’uniforme amica per antonomasia, alla quale poter chiedere non solo sicurezza, ma anche una semplice mano, un consiglio, una parola, un conforto”. Dal Piemonte, dove l’Arma è nata il 13 luglio 1814, all’istituzione delle “Legioni”, pochi mesi dopo l’Unità d’Italia, passando dai primi caduti in operazioni di servizio tese a contrastare la criminalità, all’assistenza alle popolazioni in difficoltà o colpite da pestilenze, dal battesimo del fuoco durante la difesa dei confini dello Stato Sardo alla riorganizzazione delle Gendarmerie locali. Un legame profondo con l’Italia e con gli Italiani, quindi, che rende il Carabiniere una presenza rassicurante e familiare, attraverso la figura emblematica del Comandante di Stazione. A seguire è stata poi presentata anche l’Agenda 2011, che prosegue la serie “storica” inaugurata nel 2008, offrendo agli estimatori dell’Arma la possibilità di soddisfare molte curiosità sulla storia dell’Istituzione attraverso una serie di monografie su aspetti e temi della sua vita ormai quasi bicentenaria. Dopo la “Fiamma”, l’”Alamaro” e la “Lucerna”, quest’anno è la volta delle “Armi”, da fuoco e bianche, in uso ai Carabinieri nei primi 50 anni di storia.

Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha ricevuto dal sindaco di Bari Michele Emiliano le chiavi della città di Bari in una cerimonia svoltasi nella sala consiliare del Palazzo di Città. Fini si trovava a Bari per partecipare ad un convegno sulla giustizia che si sta svolgendo nel Teatro Piccinni.

Nel corso di un incontro tenutosi presso il Circolo Unificato Esercito di Bari il dottor Giuseppe Rizzi, Oncologo dell’Ospedale “Di Venere” di Carbonara, ha tenuto una relazione scientifica dal titolo “alimentazione e tumori”. Dopo un breve excursus su diagnosi e terapie pregresse, Rizzi si è soffermato sulle ultime novità terapeutiche che in ambito oncologico utilizzano farmaci biologici. Si tratta di farmaci già applicati nei tumori al seno e al colon-retto, che stanno migliorando la sopravvivenza e la qualità della vita dei malati oncologici. Un ampia parte della relazione ha riguardato l’importanza dell’alimentazione e degli stili di vita. Il dottor Rizzi è inoltre impegnato in un team di oncologi che daranno vita ad incontri formativi di prevenzione, anche con l’ausilio dello screening per la città di Bari. L’incontro è stato presentato dal presidente dell’Ansi Cavaliere Ufficiale De Lucia ed è stato moderato dal giornalista Michele Cristallo.

Opere che richiamano i colori della terra e del cielo pugliese, ma anche trovate geniali come l’autoritratto in miniatura visibile solo con una lente d’ingrandimento. Di questo è molto altro è composta la produzione artistica del maestro Armando Marrocco, nato a Galatina 71 anni fa. Da oggi e fino al 12 novembre lo “Spazio Apulia”, offerto dall’omonimo istituto bancario, ospiterà parte delle opere del maestro salentino ed in particolare quelle realizzate nel ventennio 1959 – 1979. All’inaugurazione della mostra hanno preso parte numerosi appassionati. In conferenza stampa l’assessore Gianluca Paparesta ha portato i saluti della città di Bari mentre il Direttore Generale di bancApulia Giulio Simonelli ha fatto gli onori di casa. Ad illustrare le opere ed il percorso del maestro Marrocco sono invece intervenuti l’architetto Daniela Boscia, curatore dello “Spazio Apulia”, il critico d’arte Toti Carpentieri, lo scrittore Raffaele Nigro e l’esperto biografo dell’artista, Raffaele Gemma.

Il Coordinamento pugliese del Partito Liberale Italiano ha presentato nell’Hotel Oriente di Bari il libro “In attesa di giustizia. Dialogo sulle riforme possibili”, scritto a quattro mani dal Procuratore di Venezia Carlo Nordio e dall’avvocato Giuliano Pisapia. Un modo per discutere di giustizia anche con i non addetti ai lavori. A fare gli onori di casa il Coordinatore regionale avvocato Giuseppe Carrieri. All’incontro hanno partecipato l’Onorevole Francesco Paolo Sisto, il Procuratore di Bari Antonio Laudati e la direttrice del Corriere del Mezzogiorno Maddalena Tulanti, in veste di moderatrice. Nell’occasione il Partito Liberale Italiano ha organizzato una raccolta firma indirizzata all’Amministrazione Comunale per il ripristino dell’area di corso Cavour dove adesso insiste il mercatino meglio noto come “Galleria” che a breve dovrebbe spostarsi in altra sede.

E’arrivato in tenuta ultra-blindata Sir Elton John. Il suo arrivo, anticipato da pettegolezzi, cambi di location, smentite e nuove conferme, è avvenuto questo pomeriggio intorno alle 16 e 15 all’Aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari. Ad attenderlo quattro auto della Polizia che hanno scortato le due Maserati con a bordo Jhon e la sua band fuori dalla pista di atterraggio dell’Aeroporto. Stasera alle 21 l’attesissimo concerto presso il Monastero di Colonna di Trani, un vero e proprio evento dell’estate pugliese. Il parterre di ospiti illustri è top secret ma a Trani è già caccia al Vip. Si aspettano Fausto Leali, Riccardo Scamarcio, Sergio Rubini ed il presidente della Regione Puglia Niche Vendola. Le uniche indiscrezioni trapelate sono quelle delle richieste bizzarre avanzate dalla star d’oltremanica: si vocifera di 180 asciugamani bianchi e 150 chili di ghiaccio. VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA http://www.lucaturi.it/galleria/elton/

infotel: 080.5237410