NEWS DAL MONDO
ATTUALITà
Dal 12 Luglio il Centro di Ascolto per le Famiglie e il Centro Aperto Polivalente per minori del quartiere San Pio (ex Enziteto) hanno una nuova sede grande e attrezzata per ospitare i cittadini del territorio. L'evento di inaugurazione ha preso il via con il taglio del nastro e con la benedizione del Centro. Sono intervenuti il Sindaco Michele Emiliano, Mons. Francesco CAcucci, Arcivescovo della Diocesi di BAri, Bitonto, l'Assessore del Welfare del Comune di BAri Ludovico Abbaticchio e l'Assessore al Welfare del Comune di Barui Ludovico Abbaticchio e l'Assessore ai Lavori Pubblici, Marco Lacarra, il Presidente della I Circoscrizione Saverio de Liso, il Direttore della Ripartizione Solidariet Sociale, Angelo De Maria, il Responsabile POS Minori, Adolescenti e Politiche Attive del Lavoro, Franco Lacarra. Ha presentato il progetto e le attivit del nuovo Centro Grazia Vulpis, presidente della Cooperatova Sociale GEA. "Oggi siamo particolarmente contenti di offrire alla citt, e soprattutto ad un quartiere come quello di San Pio, un nuovo spazio attrezzato e a disposizione della comunit per sopportare i minori e le famiglie in un percorso di crescita consapevole e positivo"- ha sottolineato l'assessore al Welfare Ludovico Abbaticchio. Il progetto, realizzato grazie al finanziamento del Comune di Bari, nell'ambito della ex I 285/97, gestito dalla COoperativa Sociale GEA e nasce per offrire alle comunit di quartiere servizi e spazi per famiglie, adulti, anziani e minori. "Il Centro di San Pio mira a fornire aiuti concreti alle famiglie- afferma la presidente della cooperatica sociale GEA, Grazia Vulpis- supportando i genitori nell'esercizio positivo del ruolo parenterale e delle loro responsabilit, sostenendo la maternit, facilitando la comunicazione, la condivisione e il sostegno reciproco all'interno della coppia. All'iterno del CAF le famiglie possono inoltre richiedere informazioni in merito ai servizi sociali del territorio a partecipare a percorsio di intgrazione di monoranze linguistiche e di coloro che sono a rischio di discriminazione ed esclusione sociale. All'interno della stessa struttura ha sede il Centro Apertp Polivalente per minori, nato, nell'ambito degli interventi del Comune di Bari, con gli obiettivi di promuovere i diritti dell'infanzia e della giovent, di prevenire in raccordo con le agenzie di socio-educative del territorio la dispersione scolastica e la devianza di offrire occasione di docializzazione e intrattenimento attraverso laboratori ed eventi. La nuova struttura ha una superficie di circa 1000 mq arricchita da un ampio giardino mentre all'interno ospita diversi spazi per le attivit: postazioni per l'accoglienza di minori e famiglie, auditorium attrezzatp con schermo e videoproiettore, aule per i laboratori e uffici. La sede, accessibile ai diversamente abili, arricchita da un ampio giardino esterno. I Centri sono aperti dal luned al venerd dalle ore 15.00 alle ore 19.00, garantendo, comunque, orari di apertura flessibili e rispondenti alle esigenze del territorio, prevedendo aperture anche mattutine, di sabato o domenica, e nelle ore serali, al fine di facilitare la partecipazione dei cittadini impeganti in attivit lavorative VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA http://www.lucaturi.it/galleria/centropio/ SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

Continua senza sosta lattivit della Polizia Municipale per il controllo degli scavi stradali in citt. Questa volta gli agenti hanno accertato delle gravi irregolarit sul Lungomare Massaro a Palese, strada molto trafficata sia dai veicoli che dai pedoni. Unimpresa , stava effettuato lavori di scavo per conto dellAcquedotto Pugliese per riparazioni allimpianto idrico sotterraneo, che attraversavano quasi tutta la carreggiata. Le irregolarit accertate riguardano la mancata recinzione del cantiere con barriere o altre recinzioni in modo da consentire la viabilit in sicurezza. Inoltre la sicurezza dei pedoni veniva pregiudicata anche dal deposito sul marciapiede di attrezzature e materiale usato per i lavori. La ditta veniva verbalizzata ai sensi dellart.21 del C.d.s con una sanzione di Euro 800 e costretta al ripristino immediato della sicurezza stradale. SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

La crisi, uno dei commercianti di Via Sparano, la combatte in questa maniera. Stamane stato affisso un cartello gigante in vetrina, dove c' scritto :"in attesa dei saldi, prendi due paghi uno". Questo significa invogliare la vendita per la forte crisi. SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

La cerimonia si svolta alla presenza del Comandante Interregionale dellItalia Meridionale, Generale di Corpo dArmata Domenico Achille e delle massime Autorit religiose, militare e civili, nonch dei familiari dei militari del corpo. Novit della cerimonia di questanno la celebrazione congiunta della ricorrenza nella Piazza dArmi della prestigiosa caserma sede della Legione Allievi di Bari, intitolata alle Medaglie dOro al Valor Civile V.Brig. Alberto De Falco e Fin.sc. Antonio Sottile, caduti in terra di Puglia durante unoperazione di contrasto al contrabbando di sigarette. Nel corso della celebrazione, caratterizzata dalla presenza delle giovani Fiamme Gialle frequentatrici del corso di formazione, oltre al consueto discorso del Comandante Regionale Puglia si d lettura dellOrdine del Giorno speciale del Comandante generale del Corpo e si procede alla consegna di Encomi Solenni ad alcuni dei militari in forza ai reparti dislocati sul territorio pugliese, particolarmente distinti in servizio. SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

Ore 6:30, in via Gentile(quartiere Japigia), scoppia una tubatura della fogna, allagando la strada e provocando difficolt di marcia ad un mezzo dellAmtab che rimasto impantanato nella buca provocata dallo stesso scoppio. I tecnici, chiusa la strada, sono al lavoro per cercare di ripristinare tutto. La melma ha invaso la strada invadendo lintero quartiere di odori maleodoranti. SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

Nell'ambito delle iniziative a sostegno del popolo greco che i Circoli di "Nuova Italia" stanno promuovendo in tutta Italia, nel capoluogo pugliese questo pomeriggio alle 17:30 il Console Greco a Bari Avvocato Stenlio Campanale ha fatto visita alla sede barese del circolo, in via Amendola 172/c. Lo hanno accolto tra gli altri il consigliere comunale Filippo Melchiorre ed altri amministratori locali. Si tratta di un importante gesto simbolico, il cui senso quello di rendere chiaro che la Grecia , per tradizione, per storia e per cultura, parte fondante dellEuropa. Lo stesso termine Europa non esisterebbe se non ci fossero alle nostre spalle secoli e secoli di filosofia e di elaborazione culturale greca, diffusa per ogni parte del Vecchio continente, e quindi nel mondo. Per questo, come da una nave in tempesta non si allontana nessuno, e se mai si soccorre chi si trova in maggiore difficolt, cos oggi immaginare di tenere la Grecia al di fuori dellEuropa, o di un circuito importante di essa, quale quello monetario, finanziario ed economico, significa compiere un atto contro lEuropa, prima ancora che contro la Grecia. SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

Si sono vissuti attimi di paura domenica mattina a Torre a Mare. Un’autovettura senza freni e senza nessuno all’interno, ha quasi travolto i bagnanti intenti a prendere il sole. L’auto si è mossa da sola ed ha iniziato la sua corsa verso la scogliera. Qui erano presenti decine di persone. Tra questi un poliziotto libero dal servizio, in spiaggia con la famiglia. L’uomo ha subito tentato di fermare l’auto ma ci è riuscito per pochi minuti: il tempo di permettere ai presenti di sgomberare la zona. Un uomo soltanto, paralizzato dalla paura, non è riuscito a mettersi in salvo e quando l’auto ha ricominciato a muoversi lo ha travolto schiacciandolo contro la scogliera. Ancora una volta l’intervento del poliziotto, che nella manovra ha riportato una frattura al ginocchio, ha evitato il peggio. L’agente ha spinto l’auto in modo da permettere al bagnante terrorizzato di liberarsi. Sul posto sono immediatamente giunte due ambulanze del 118. Agente e bagnante sono feriti ma fuori pericolo. Entrambi dovranno essere sottoposti ad intervento chirurgico.

Daniela Mele


Lintegrazione parte dalla conoscenza. E per sapere ci che ci circonda linformazione gioca un ruolo determinante. Per questo Antenna Sud, storica emittente pugliese, ha deciso di realizzare il primo magazine informativo dedicato ai nuovi cittadini dItalia, ma anche a chi incuriosito da queste persone che ormai vivono al fianco degli italiani pur conservando in parte le loro tradizioni e i loro costumi. La novit pi ghiotta, per, che il Salam Aleikum Magazine, sar prodotto in due lingue: litaliano ma anche larabo, con relativi sottotitoli. Questa produzione assume per la nostra emittente un significato particolare ha detto il presidente di Antenna Sud, Fabrizio Lombardo Pijola Conferma la nostra linea di apertura e di attenzione nei confronti delle minoranze che sono una parte attiva e importante del contesto sociale in grado di dare nuova linfa al Paese, ma ci permette di andare oltre. La delicatezza e lapproccio professionale che ci caratterizzano ci consentono anche di occuparci di temi non facili. Lintegrazione, primo passo verso la fratellanza dei popoli, uno sbocco ineludibile per una societ moderna. Antenna Sud vuol dare il suo piccolo ma importante contributo ed significativo che questo progetto nasca dalla Puglia, terra storicamente votata allaccoglienza. La produzione televisiva, che ha preso il via il 15 giugno, prevede 16 puntate da 15 minuti (una alla settimana) e sar in onda ogni venerd, giorno di festa per i Musulmani. Verr data voce con il linguaggio proprio di un tg alla comunit musulmana attraverso il racconto di storie, colori, cibi dei nuovi cittadini ma saranno raccontati anche casi di integrazione e di convivenza. Il magazine, condotto dallarabologo egiziano Ehab El Shaer, curato dal giornalista Mauro Denigris con la collaborazione di Andrea Tedeschi e la regia di Nicola Faccilongo. Non vuole per fermarsi ai confini della Puglia: godr di una diffusione glocale perch il progetto nasce e viene sviluppato in Puglia ma si propone di raggiungere il target dellintera comunit dei nuovi cittadini dItalia (maggioranza musulmana) grazie alla trasmissione sulla piattaforma www.antennasud.com. SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

Lassociazione di volontariato T.U.R. 27 di Troia (FG) ha preso parte alle operazioni di soccorso delle popolazioni emiliane colpite dal terremoto dello scorso maggio. Il presidente dellassociazione T.U.R. 27, lingegner Renato Frisoli, subito dopo i tragici eventi in Emilia ha ricevuto lallerta da parte della Protezione Civile di Troia. In 24 ore lassociazione riuscita a raccogliere vino, olio, alimenti per neonati, pannolini, etc. I volontari sono subito partiti alla volta dellEmilia con un camion ed il supporto di unautomedica. La spedizione giunta sul posto alle 17 e si subito messa al lavoro. Le derrate raccolte sono state portate nei comuni di Cavezzo, Mirandola e Novi di Modena, allinterno dei campi allestiti per il primo soccorso ai terremotati. VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA http://www.lucaturi.it/galleria/tur27/ SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

La citt di Bari, ed in particolare uno dei suoi quartieri pi popolosi ovvero il Libert, versa in uno stato di degrado. Questa situazione evidente se si percorrono le strade del quartiere, nei pressi dei bidoni, attorno ai quali vengono lasciati rifiuti di ogni genere. Come su corso Italia, dove possibile trovare anche un paraurti di automobile intero, o su via Brigata Regina dove sono stati lasciati diversi tavolini di plastica e alcune sedie. Non mancano vecchi televisori, finiti in grandi quantit tra i rifiuti nellultimo periodo per via del passaggio dal segnale analogico al digitale terrestre. Altra problematica sempre attuale quella degli escrementi dei cani, presenti in quasi ogni strada del quartiere, sui marciapiedi, che rendono una semplice passeggiata un vero e proprio slalom. Numerose anche le erbacce, che fanno capolino tra i giochi per i bambini, su corso della Carboneria. Per non parlare dellex istituto Nautico di via Trevisani, che versa in totale stato di abbandono da diversi anni. Lerbaccia qui fa capolino dalle finestre chiuse ed i locali interni sono diventati rifugio per gli animali. Unaltra grave situazione di pericolo visibile in via Trevisani, ad angolo con via Barletta. Da oltre un mese che presente un buco nel marciapiede, profondo al punto da rendere visibile lo scantinato sottostante. Il posto transennato ma molto pericoloso per lincolumit dei pedoni. VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA http://www.lucaturi.it/galleria/degradoliberta/ SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

Sul lungomare di San Girolamo, i lavori di realizzazione della fogna nera avviati da giorni, stanno creando non pochi disagi a residenti e bagnanti. Uno scarico a mare in prossimit della riva, dove sono presenti famiglie con bambini e anziani, sta riversando acqua sporca nelle acque prospicenti la riva senza tenere conto dei bagnanti. Il consigliere comunale Domenico Sciacovelli, mediante una lettera inviata al Sindaco di Bari ed all'Assessore Tutela Ambiente, Igiene e Sanit, ha chiesto l'immediata interruzione dei lavori per salvaguardare la salute pubblica. VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA http://www.lucaturi.it/galleria/acquasporca/ SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

Nel contesto di una pi ampia attivit, promossa dal Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto, intesa alla repressione delle forme illegali di pesca del tonno rosso, pregiata specie ittica soggetta a rigorosa protezione comunitaria ed internazionale, nella serata di ieri la Direzione marittima Guardia costiera di Bari ha coordinato unoperazione complessa di polizia giudiziaria nelle acque al largo del porto di Barletta. A seguito di una mirata attivit di monitoraggio ed intelligence, attraverso i sistema VMS (Vessel monitoring system) in dotazione alla sala operativa della Capitaneria di porto Guardia costiera di Bari, stato individuato ed intercettato da due dipendenti motovedette un motopeschereccio intento a sospetta attivit di pesca circa dieci miglia al largo delle coste di Barletta. Personale militare specializzato del team ispettivo imbarcato su uno dei mezzi nautici ha proceduto a trasbordare sullunit da pesca procedendo ai primi necessari sommari accertamenti, in esito ai quali il motopesca stato dirottato nel porto di Barletta. A seguito delle verifiche condotte a bordo dellunit, un grosso motopeschereccio iscritto nelle matricole del Compartimento marittimo di Napoli dedito ad attivit di pesca mediterranea con quattordici persone di equipaggio, nelle stive sono state rinvenuti oltre mille esemplari di tonno rosso per un peso complessivo di oltre 20 tonnellate di prodotto, tutti rivelatisi al di sotto della taglia minima (30 chilogrammi di peso o 115 centimetri di lunghezza) prevista dalla pertinente normativa comunitaria (Regolamento UE 302 del 2009). Gli esemplari allo stadio giovanile sono stati pescati in dispregio delle vigenti norme comunitarie che prevedono un rigoroso contingentamento delle catture. Per di pi, sono state rilevate e sanzionate gravi irregolarit nella composizione dellequipaggio del motopeschereccio che risultato essere stato condotto da marittimo non abilitato alle funzioni di comando. Il personale militare operante ha proceduto a sottoporre a sequestro penale lintero ingente carico di tonno, avente un valore commerciale stimato di circa cinquecentomila euro. Lattivit di Polizia Giudiziaria, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Trani tuttora in corso e proseguir con lobiettivo di accertare diversificati profili riconducibili allillecita attivit di pesca. Le azioni di controllo, lungo lintero litorale pugliese, continueranno anche nelle prossime settimane. SEGUICI SU FACEBOOK Condividi

infotel: 080.5237410