NEWS DAL MONDO
GIOVEDÌ 27 GENNAIO 2022 09:29 « Indietro
GIORNATA DELLA MEMORIA. PER NON DIMENTICARE

Il 27 gennaio del 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa entrarono ad Auschwitz, liberando i pochi superstiti all’interno dei campi di concentramento.

Oggi, a distanza di 68 anni, continuiamo a ricordare la tragedia della Shoah in questo giorno, elencando le vittime, raccontandone le storie sia a parole che con le immagini, per evitare che barbarie simili si ripetano.

Campi di sterminio furono costruiti in Austria, Cecoslovacchia, Italia, Polonia e Ungheria ma quello più conosciuto è quello di Auschwitz in Polonia.

All’ingresso campeggia ancora, come 68 anni fa, la scritta “Arbeit Macht Frei” (il lavoro rende liberi), ingannevole richiamo al lavoro in un luogo in cui l’essere umano veniva annientato.

Tutto intorno sopravvive il filo spinato, che delimita ed isola il lager dal resto del mondo.

All’interno i block, costruzioni rossastre che custodiscono silenziosamente il ricordo di uno sterminio, ma anche effetti personali che ha hanno resistito al tempo: valige, occhiali ed oggetti di ogni tipo ma soprattutto i nomi delle vittime, centinaia e migliaia di indelebili ferite ancora sanguinanti.

Dal 2000, il 27 gennaio è considerata “Giornata della Memoria”, per non dimenticare.


infotel: 080.5237410