NEWS DAL MONDO
SABATO 03 APRILE 2021 11:53 « Indietro
LA CRONACA DEL GIORNO DEI CARABINIERI

Modugno (BA) - Carabinieri arrestano rapinatore seriale.

 

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modugno hanno tratto in arresto M.C. 58enne barese, da tempo noto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato individuato in un’autorimessa sita in una zona periferica della città di metropolitana. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Bari a seguito di varie condanne inflittegli per i reati di associazione a delinquere e rapina, per fatti commessi tra il 2014 ed il 2017 nei territori di Potenza, Foggia, Bari e provincia.

Alla vista dei militari l’uomo è rimasto impietrito. Non si aspettava probabilmente che sarebbero andati a scovarlo, ma la giustizia si sa, fa sempre il suo corso, e così, non avendo scampo né vie di fuga, non poteva far altro che seguire i militari.

Condotto prima presso gli uffici del Comando Compagnia per espletare le formalità di rito e ricevere copia del provvedimento a suo carico, è stato poi tradotto presso la casa circondariale di Bari ove dovrà scontare una pena di anni quattro, mesi sei e giorni otto di reclusione.

 

BARI. 3 arresti per droga eseguiti dai Carabinieri

I militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Bari Centro hanno dato esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di F.I., 32enne, già sottoposto agli arresti domiciliari, D.G., 54enne pregiudicata e F.R., 54enne pregiudicato, tutti residenti nel quartiere Japigia e già tratti in arresto nel novembre 2019 per possesso di un ingente circa 1,5 kg tra hashish, cocaina e marijuana. In quella circostanza, i militari sorpresero, all’interno di un appartamento del quartiere Japigia, sette soggetti, tra cui i citati tre, mentre confezionavano la sostanza stupefacente in dosi. Nella circostanza, furono rinvenute 320 dosi di hashish, 295 di cocaina e 117 di marijuana. Il Tribunale delle Libertà di Bari, su appello proposto dalla locale Procura della Repubblica avverso la scarcerazione dei tre, allora decisa dal G.I.P. in sede di convalida dell’arresto, ha ordinato la loro traduzione in carcere in custodia cautelare.


infotel: 080.5237410