NEWS DAL MONDO
MARTEDÌ 21 GENNAIO 2020 16:57 « Indietro
FAETO E’ PRONTA PER “CELEBRARE” IL MAIALE NERO

La tradizione si rinnova anche quest’anno. Un rituale che ha origini antichissime, ovvero dal 1982, nella prima domenica di febbraio, a conclusione del periodo dedicato alla mattanza dei maiali che avveniva tra i mesi di dicembre e febbraio per evitare che le carni andassero a male. Tutto è pronto a Faeto per l’edizione del 2020 della “fete de lu caiunn”, la sagra del maiale nero così come viene ricordata nel dialetto francoprovenzale, un particolare linguaggio che i residenti sono riusciti a conservare tramandolo di generazione in generazione. Il piccolo comune del Subappennino Dauno, conosciuto anche come il paese del prosciutto e del maiale nero è pronto ad accogliere centinaia di visitatori provenienti non solo dalla Capitanata ma anche da varie città della Puglia, della Campania e della Basilicata. E proprio come veniva organizzata un tempo, la festa prevede il rito della depilazione del maiale in piazza a cura del salumificio Moreno. E poi spazio a musica, danze, balli e grandi abbuffate di pietanze tipiche rigorosamente a base di carne di maiale.




infotel: 080.5237410