MARTEDÌ 14 GENNAIO 2020 11:23 « Indietro
LA CRONACA DEL GIORNO DEI CARABINIERI.

TRANI(BT)- L’altra mattina un 20enne e un 22enne di Trani, sono stati fermati nei pressi del Castello Svevo dai Carabinieri della Sezione Radiomobile per un controllo, mentre armeggiavano vicino al cofano di un’autovettura. I militari hanno verificato che il proprietario del veicolo non aveva alcun legame con i due giovani, né l’auto risultava rubata. Tramite la perquisizione del veicolo si è consentito di rilevare che all’interno della vettura c’erano in diversi contenitori, 175 litri di olio di oliva. I militari della Stazione di Trani, assieme agli operanti, hanno contattato il proprietario dell’auto, residente in una villa in zona Capirro. Da qui si è acclarato che: sia l’auto che l’olio d’oliva erano provento di un furto del quale il proprietario non era ancora venuto a conoscenza. Inoltre i militari hanno approfondito aspetti che non erano convincenti rilevando che la vettura non presentava segni d’effrazione, così come il cancello della villa nella quale era stata parcheggiata. Si è accertato anche il coinvolgimento anche di una terza persona; una 52enne di Bari che prestava servizio come domestica presso la villa derubata. Per i due giovani sono scattate le manette per la ricettazione della refurtiva in concorso tra loro, mentre la donna è stata deferita in stato di libertà. Le indagini dei Carabinieri continuano per verificare se gli stessi si siano anche responsabili del furto in villa, nel frattempo, i due arrestati sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Trani. L’auto e le taniche d’olio sono state restituite al legittimo proprietario.

 

CONVERSANO (BA)- I Carabinieri della Stazione di Conversano hanno arrestato in flagranza di reato un 30enne georgiano, con precedenti per reati contro il patrimonio, con l’accusa di furto aggravato in abitazione in concorso e possesso di arnesi atti allo scasso. Una pattuglia dei militari è stata allertata dal suono dell’allarme anti intrusione, scattato in un’abitazione in Contrada del Monte. Dopo aver raggiunto la casa, i militari hanno effettuato un’ispezione all’interno, notando che varie stanze erano state messe a soqquadro in quanto presentava elettrodomestici già smontati a terra e numerosi cassetti aperti. Nella sala da pranzo hanno notato 3 individui con il volto travisato e guanti calzati, intenti a forzare una cassaforte (successivamente accertata contenere due fucili). I malfattori, sorpresi dai militari, si sono dati alla fuga. Fuggendo, inseguiti dai militari, i ladri hanno perso numerosi arnesi da scasso fra i quali: piedi di porco e picconi. I tre hanno cercato di dileguarsi a piedi per le campagne limitrofe, uno di essi però è stato bloccato dopo una lunga corsa. L’arrestato, su ordine della competente A.,G., è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Bari, in attesa di giudizio.  Tutta la merce trafugata è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. Sono in corso indagini per l’identificazione dei due fuggitivi.


infotel: 080.5237410