LUNEDÌ 11 FEBBRAIO 2019 16:34 « Indietro
CACCIATORE IN POSSESSO DI DISPOSITIVI VIETATI DENUNCIATO DAI CARABINIERI FORESTALI A BISCEGLIE

Un soggetto è stato sorpreso dai militari della Stazione Forestale Parco di Ruvo di Puglia nel mentre era in esercizio venatorio con l’ausilio di un richiamo acustico elettromagnetico.

I forestali, a seguito si specifica segnalazione ricevuta dalla sala operativa al numero dedicato “1515”, si sono recati in località “Masseria San Felice” in agro di Bisceglie, dove al fine di verificare la segnalazione ricevuta hanno posto in essere monitoraggi e perlustrazioni appiedate fino a percepire anomali e ripetuti versi di avifauna provenire da un oliveto prossimo ad alcune abitazioni. I successivi sopralluoghi hanno permesso di individuare all’interno dell’oliveto, un soggetto in atteggiamento di caccia con arma carica e pronta all’uso quindi in chiaro esercizio venatorio. Oltre ai mezzi di caccia leciti, il cacciatore era intento ad utilizzare un richiamo acustico elettromagnetico perfettamente funzionante che riproduceva e diffondeva il verso di tordi. Tali mezzi utilizzati per attirare l’avifauna, non sono consentiti dalla normativa sull’esercizio venatorio configurando uno specifico illecito penale.

Attesa la flagranza, il personale operante, dopo aver identificato il soggetto, ha proceduto a porre sotto sequestro preventivo il fucile, le munizioni e la fauna illecitamente abbattuta. Per questo, un 65enne residente a Monopoli è stato deferito alla magistratura di Trani dovendo rispondere del reato di esercizio venatorio con mezzi non consentiti.


infotel: 080.5237410