NEWS DAL MONDO
MARTEDÌ 03 OTTOBRE 2017 20:07 « Indietro
IL MINISTRO FRANCESCHINI INAUGURA IL NUOVO CASTELLO SVEVO DI BARI

DI GAETANO CAROFIGLIO

Dall’adeguamento degli impianti all’allestimento museografico degli ambienti interni. Inoltre nel complesso di Santa Chiara sono stati eseguiti lavori di restauro architettonico, di consolidamento strutturale e il successivo adeguamento funzionale ed impiantistico per il trasferimento degli uffici della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Bari presso la struttura. Il Castello Svevo di Bari si rifà il look e torna più bello rispetto al passato in una veste di contenitore culturale d’eccellenza per la città e per il sud. Oggi pomeriggio l’inaugurazione con la presenza del ministro dei beni culturali e turismo Dario Franceschini. «Abbiamo l’esigenza assoluta di moltiplicare gli attrattori del turismo internazionale - ha dichiarato il ministro ai giornalisti - non ci può essere una concentrazione ai limiti del sovraffollamento solo nelle grandi capitali dell’arte, Venezia, Firenze e Roma. Ci sono città stupende con un patrimonio artistico e archeologico enorme come Bari, che diventeranno meta di grande attrattività per un turismo colto, intelligente, che viene in Italia a cercare le eccellenze. Investimenti come questo vanno in quella direzione». Durante la visita nel Castello Svevo il ministro Franceschini ha potuto ammirare anche i lavori di restauro architettonico delle sale. Sull’impiego del personale per garantire l’apertura costante e continua del museo il ministro ha ribadito: «Abbiamo lavorato e abbiamo visto le sollecitazioni dei sindacati. C’è personale che è già a Bari, in altre strutture, che è stato destinato a queste funzioni”. Infine, prima di ripartire da Bari il ministro Franceschini ha parlato dell’idea di dar vita ad una fiera del libro al sud. «Ne devo parlare con il sindaco – ha ribadito il ministro -  penso che vada bene tutto ciò che serve a incrementare la lettura. Penso anche che ci sia una concentrazione di fiere del libro al Nord e che si possa credere al Sud. Quindi ne ragioniamo volentieri». 


infotel: 080.5237410