NEWS DAL MONDO
MERCOLEDÌ 17 MAGGIO 2017 13:07 « Indietro
CANI E PADRONI SPORCACCIONI: ORA LA POLIZIA LOCALE DI BARI FA SUL SERIO

Ormai, negli ultimi tempi, è prassi consolidata. Nel cuore del quartiere Libertà, in via Trevisani, dinanzi alla nostra agenzia fotogiornalistica. Sempre alla stessa ora, tra le 21 e le ore notturne, quando le saracinesche della nostra attività sono abbassate. Di certo è il momento più favorevole per agire indisturbati lasciando sorprese decisamente sgradite, non solo a noi ma a tutti i residenti del quartiere. La dinamica è sempre la stessa ma cambia il padrone e il cane. Stiamo parlando degli escrementi che quotidianamente i padroni degli amici a quattro zampe lasciano un po’ in tutte le strade del quartiere Libertà, in barba alla normativa vigente (che lo ricordiamo prevede rigide sanzioni) al decoro urbano e alle buone e sane abitudini che si raccomandano ad ogni cittadino. Ieri sera, intorno alle 21, l’ennesimo episodio. Due ragazzi passeggiavano in compagnia di un cane quando, all’improvviso è arrivata l’impellente necessità, per l’amico a quattro zampe, di fermarsi per i suoi fisiologici “bisogni”. Nulla quaestio sui bisogni del cane. Tutt’altra storia, invece, per il padrone. Con estrema indifferenza ha aspettato che il cane terminasse e si è allontanato senza raccogliere gli escrementi. Risultato? Una sgradita sorpresa che è rimasta tutta la notte dinanzi all’ingresso della nostra agenzia nella quale ci siamo “imbattutati” questa mattina all’apertura dell’attività. Non è la prima volta che troviamo escrementi sul marciapiede e non è neppure la prima volta che sollecitiamo i padroni “indisciplinati” a rispettare le regole e la normativa vigente. Per carità, nulla contro gli animali… ma la riflessione nasce spontanea: in casa vostra avreste permesso tutto questo? I marciapiedi, così come le strade costituiscono il bene comune per ogni singolo cittadino, ed è doveroso rispettare l’ambiente, per tutti, nessuno escluso. Dopo l’ennesimo episodio, questa volta, abbiamo deciso di intervenire interpellando le autorità preposte. Peccato che il padrone del cane non si è reso conto di essere stato immortalato dalle nostre telecamere (autorizzate)  di videosorveglianza. Le immagini sono state consegnate alla polizia municipale e già da domani saranno intensificati i controlli in via Trevisani e più in generale nel quartiere Libertà. Una situazione che si spera possa giungere presto al termine. E che i padroni indisciplinati possano rendersi conto che voler bene ad amico a quattro zampe vuol dire anche raccogliere gli escrementi lasciando i marciapiedi puliti per una città che ambisce a diventare sempre più internazionale. 


infotel: 080.5237410