NEWS DAL MONDO
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2015 11:29 « Indietro
UN ARCANGELO E UN SANTO IN MOSTRA NELLA CHIESA DI SAN MICHELE A BARIVECCHIA

L’idea nasce dal voler rievocare la storia e il legame della città per due santi molto venerati a Bari, in particolare nel borgo antico: San Nicola e San Michele Arcangelo. L’associazione culturale Spaccabari,  ormai nota per la mostra dei presepi nel periodo natalizio e per il grande impegno del suo presidente Biagio Diana (in arte Zio Gino), del suo stretto collaboratore Tony Matera e l’Arciconfraternita San Michele Arcangelo hanno dato vita alla prima edizione della mostra d’arte “Un Arcangelo e un Santo”. Un’iniziativa per far scoprire la storia e la bellezza artistica della piccola chiesa situata in strada degli orefici a Bari vecchia che nasconde al suo interno quello che resta dell’antico convento di san Benedetto, come ad esempio il chiostro della struttura originale, fondato dall'abate Ieronimo nel 979. Forse non tutti sanno – come ha dichiarato Sigismondo Favia, presidente dell’Arciconfraternita  San Michele Arcangelo - che in questa chiesa furono ospitate le ossa di San Nicola appena giunte da Myra nel 1087 in attesa della costruzione della Basilica di San Nicola e che questo è stato il primo luogo di incontro dal vescovo di Myra e la città di Bari. Dunque, è proprio per far rinascere questa chiesetta di Bari vecchia che l’associazione Spaccabari insieme con l’Arciconfraternita San Michele ha deciso di organizzare questa mostra: un percorso artistico attraverso il quale è possibile conoscere i due santi osservando icone, immagini e oggetti sacri di notevole interesse artistico. La mostra inaugurata ieri, resterà aperta tutti i giorni fino al 29 settembre dalle 17,30 alle 20,30. Ad aprire la mostra, un concerto durante il quale si sono esibiti il soprano Caterina Barile, il tenore Vito Piscopo e i pianisti Emanuele Buonvino e Franco Matias De Angeli.




infotel: 080.5237410