MARTEDÌ 22 OTTOBRE 2013 11:54 « Indietro
“LA SCUOLA GUARDA AL FUTURO”. “ROMANAZZI” E “PEROTTI” INSIEME PER LA CONDIVISIONE DI UN IMPORTANTE PROGETTO
La Rubrica Scolastica di Elvira Zammarano

L’Istituto Tecnico Economico e Liceo Linguistico “ROMANAZZI” di Bari ha promosso COMENIUS, un’interessante percorso didattico multilaterale della durata di 2 anni a cui hanno partecipato, attraverso tematiche di grande attualità, altri  Paesi europei per promuovere la mobilità, gli scambi culturali, l'apprendimento delle lingue straniere e la socializzazione degli studenti dei vari Stati. - “ Grazie alla sensibilità del nostro Dirigente Scolastico, Prof. Antonio Mondelli e delle colleghe Prof.sse Berardi, Acquaviva, Biscotti, Lattanzio e Palumbo, è stato avviato nella nostra scuola il progetto COMENIUS dal titolo “RETRONICS”, acronimo di “ riparazione, riciclo, riuso” dei prodotti elettronici di scarto”. - A parlare è la Prof.ssa Dalfino, referente del progetto – “ L’idea nasce dalla volontà di sollecitare nei nostri ragazzi, anche attraverso azioni didattiche di tipo interculturale, una maggiore attenzione per l’ambiente. A questo progetto - continua la docente - partecipano partners europei come Germania, Spagna, Polonia e Turchia per condividere una problematica ormai di grande attualità che riguarda il recupero, il riciclo e il riutilizzo dei prodotti elettronici di scarto lavorando, in modo particolare, sul discorso dell’obsolescenza programmata. Ogni scuola coinvolta nel “RETRONICS” e per l’Italia unicamente il ROMANAZZI di Bari – afferma la Professoressa - si impegna, durante questo percorso biennale e secondo le proprie modalità, a partecipare in modo alternativo a incontri nei diversi Paesi per un confronto culturale che abbia sempre come tema centrale quello predefinito. Siamo già stati accolti da Germania, Polonia e  Spagna,  ora tocca a noi e, infine  come ultimo step, sarà la volta della Turchia. Attualmente con i nostri ospiti, abbiamo visitato, diversi luoghi e aziende dell’hinterland barese, in modo particolare cito TERRACUBE a Gioia del Colle che si occupa proprio della dismissione e riciclo delle componenti elettroniche che vengono successivamente rimesse sul mercato come nuova  fonte di ricchezza”. - “Scopo del progetto –interviene la Prof.ssa Berardi -  è, soprattutto, la sensibilizzazione della cultura del riciclo, un’attività ormai molto diffusa nei paesi del Nord Europa che via via si va sviluppando anche da noi. Oggi siamo qui, nell’Istituto PEROTTI, grazie all’apertura e grande disponibilità della Dirigente Scolastica Prof.ssa Rosangela Colucci,  per un gemellaggio e per sottolineare anche  l’interesse di altre scuole a questo progetto. Del resto il PEROTTI che, come sappiamo, ha sul territorio un notevole rilievo culturale per prodotti e tradizioni gastronomiche locali, non è nuova a questa esperienza  perché in passato ha già aderito, grazie al noto Chef Giuseppe De Rosa, ad un COMENIUS con la Finlandia il cui  tema era appunto la gastronomia.  Un  nostro grazie va anche ai colleghi di questa scuola che hanno reso possibile tutto ciò, in particolare agli organizzatori, Professori Spezzica, Scarnera, Milella e Poli  e,  per il bellissimo graditissimo buffet, Professori Rago e Pannarale.

Elvira Zammarano


infotel: 080.5237410