NEWS DAL MONDO
SABATO 29 GIUGNO 2013 18:18 « Indietro
IN VIDEO-CONFERENZA ALLA CASA ROSSA AD ALBEROBELLO

Dal luglio del 1940, a seguito della decisione d'Italia a entrare in guerra mondiale, il governo italiano utilizzato Casa Rossa come il campo di concentramento in piedi più a lungo. Secondo le autorità fasciste, Casa Rossa è in posizione ideale per questo ruolo, perché era un edificio isolato e facilmente controllabile.

Diversi cittadini europei e non europei sono stati deportati lì 1940-1949. Tra il 1940 e il 1943, Casa Rossa era popolato da persone provenienti dalle colonie inglesi, ebrei dalla Germania, la Polonia e la Repubblica Ceca, politicamente "pericolosi" i cittadini italiani e la creazione di ebrei.

Su 11 novembre 2002, l'Associazione ebraica Keren Kayemeth LeIsrael donato al Comune di Alberobello un ulivo proveniente dai dintorni di Gerusalemme. L'albero è stato piantato nei pressi della Chiesa di Santa Lucia, con una targa carry-zione di un messaggio in italiano e in ebraico. Il messaggio ha ringraziato il popolo di Alberobello per la loro ospitalità durante il periodo delle persecuzioni razziali. La targa è l'unica traccia tangibile di persecuzioni antisemite in Puglia negli anni del fascismo. Ora, la Casa Rossa è in fase di ristrutturazione come un memoriale e museo. Tra i relatori. MARIO ADDA e RICCARDO STRADA, presidente e consigliere della Fondazione CASAROSSA, DANIELA Salamida, Assessore alla Cultura e Vice Sindaco di Alberobello, LUCA ZEVI, architetto e curatore.

LUOGO: WESTCHESTER ITALIANA CENTRO CULTURALE TUCKAHOE NEW YORK


infotel: 080.5237410